Scopri i nostri articoli e mascherine di protezione contro COVID-19

  • Preventivi
  • Carrello
    Carrello

    Serigrafia, un’arte millenaria

    Sapevi che la serigrafia è un'arte antica? Sebbene tendiamo a mettere in relazione tutti i processi di stampa con la tecnologia, la verità è che la riproduzione di immagini o documenti su un supporto arriva da molto lontano. Le più antiche tecniche di serigrafia risalgono al 3000 a.C., legate alla cultura orientale. A quel tempo, le persone delle Isole Fiji usavano già foglie di banano con fori per realizzare i loro disegni con inchiostri diversi. Anche l'uso di capelli femminili intrecciati è stato documentato nell'antica Cina. Con il passare del tempo i capelli sono stati sostituiti con la seta, dando così origine al nome della tecnica: sericum (seta) e gràphein (scrivere). Immergiti con noi nella storia della serigrafia e scopri come si è evoluta nel tempo.

    Che cos’è la serigrafia

    La serigrafia è il processo più manuale di tutti quelli utilizzati nelle arti grafiche. Sebbene i suoi usi industriali siano oggi molto comuni, l'abbiamo visto applicato con successo anche al mondo artistico. Senza dubbio, il suo esponente più famoso è Andy Warhol.

    Se l'origine della tecnica risale a migliaia di anni fa, per le prime stampe su carta, quello che oggi conosciamo come manifesto pubblicitario, dobbiamo arrivare al XX secolo. Negli anni Trenta spicca l'opera di Guy Maccoy, riconosciuto come il primo a utilizzare la serigrafia per scopi artistici, nel 1932. La seta è stata totalmente dismessa perché in ambienti umidi tende ad allentarsi. È stata sostituita da acrilici e nylon.

    Nonostante il passare degli anni, la serigrafia continua a mantenere la sua essenza. La tecnica consiste nel trasferire l'inchiostro attraverso una matrice che rimane tesa in un telaio o riquadro. Nelle zone dove non c'è immagine, il passaggio dell'inchiostro è bloccato da un'emulsione. È una reazione chimica che permette all'inchiostro di passare attraverso le zone libere, dando vita all'immagine. Per eseguire il processo, l’inchiostro viene posto sulla parte superiore del quadro serigrafico e steso con una barra. Resta solo da rimuovere il telaio e l’immagine è pronta.

    Personalizzare con la serigrafia

    Oggi questo procedimento di stampa è uno dei più utilizzati per realizzare riproduzioni artistiche e anche nel mondo pubblicitario. Uno dei motivi per cui è ancora così popolare è il costo, perché il telaio è riutilizzabile centinaia di volte. Una volta ottenuto il primo modello, l'impronta può essere ripetuta senza perdere definizione. Inoltre, è una tecnica molto apprezzata per lavori di alta qualità, perché consente l'applicazione di inchiostri in oro e argento. Invece, è più limitata per sfumature, acquerelli e trame.

    Gli usi della serigrafia sono tanto vari quanto i supporti che consentono l'applicazione di questa tecnica. È molto versatile e può essere utilizzata su innumerevoli materiali, ma le più comuni sono la serigrafia su carta e la serigrafia tessile per imprimere disegni su tutti i tipi di abbigliamento e calzature. Il tessuto più appropriato da personalizzare con la serigrafia è il cotone perché lo spessore del tessuto determina un ottimale assorbimento dell'inchiostro. Può essere applicata anche su plastica, cartelloni pubblicitari, insegne e persino pensiline per autobus. Anche legno, sughero, vetro, metalli a superficie piana o vinili sono materiali personalizzabili con la stampa serigrafica.

    Colori indelebili

    La marcatura serigrafica è una tecnica rapida che offre colori vivaci. La qualità è garantita grazie alla sua caratteristica di durata rispetto agli altri sistemi di stampaggio. I colori rimarranno praticamente indelebili nel tempo. È la tecnica più consigliata per i disegni in cui i toni dei colori non variano. Inoltre, si adatta a quasi tutti i materiali.

    La personalizzazione dei disegni con la serigrafia consente un massimo di sei colori. Più colori vogliamo, maggiori saranno i costi. Anche la stampa eseguita su un colore scuro incide sul costo, perché obbliga a utilizzare un colore aggiuntivo come base. Una volta che abbiamo la grafica da stampare, inizia il processo. Come abbiamo visto, è uno dei più semplici sul mercato. Il passo successivo è creare il telaio con un'emulsione chimica. A questo punto del processo di stampaggio, la cosa più importante è che il telaio della matrice non si muova. Infine, la stampa può essere eseguita manualmente o automaticamente. Quella automatica riduce i tempi di produzione utilizzando quadri serigrafici più grandi o rotanti per produzione continua e sistemi di asciugatura.

    Ora che sai tutto sulla serigrafia, consulta un fornitore di fiducia su tutti i prodotti in cui puoi ordinare un disegno personalizzato con serigrafia che meglio si adatti alle tue esigenze.